Chirurgia estetica dentale

 

chirurgia-estetica-dentale

Non sorridi più perché ti vergogni dei tuoi denti? Ti senti a disagio quando ti relazioni con gli altri? Una soluzione a questi tuoi disagi c’è e si chiama chirurgia estetica dentale.

Cos'è la chirurgia estetica dentale? Consiste in una serie di tecniche chirurgiche volte a migliorare l’aspetto esteriore dei denti per un sorriso perfetto. Ma i denti non sono gli unici ad essere coinvolti, per migliorare il sorriso vanno anche curate altre parti della bocca, come ad esempio le gengive. Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

 

 

L’estetica dentale

Mai come in questo caso, bisogna rivolgersi a professionisti specializzati che vi aiuteranno a ritornare a sorridere. Le tecniche sono diverse a seconda della gravità dei casi:

- Ricostruzione del dente con intarsi o otturazioni in composito o ceramica;

- Con le faccette di porcellana, invece, si possono correggere i difetti estetici dei denti anteriori grazie all’applicazione di un guscio molto sottile di ceramica. Queste faccette vengono incollate sulla parte superiore del dente e sono utili per migliorare l’aspetto dei denti;

- Un’altra tecnica estetica che coinvolge i denti è lo sbiancamento professionale fatto con il perossido di idrogeno, per riportare il sorriso alla sua naturale luminosità. Lo smalto dei denti può rovinarsi a causa di alcuni fattori, come il fumo e l’assunzione di alcuni cibi e bevande;

- La chirurgia orale è volta anche a ricostruire i tessuti duri ossei e quelli molli delle gengive.

 

 

I vantaggi della chirurgia estetica dentale

chirurgia-estetica-per-i-denti

Queste tecniche chirurgiche dentali innovative promettono di risolvere al meglio molti problemi estetici che riguardano la nostra dentatura. Per esempio, lo sbiancamento dentale consente di riacquistare un sorriso luminoso e dona un’immagine di sé diversa, più curata.

Le faccette dentali, invece, aiutano a correggere la forma dei denti frontali e non necessitano di una manutenzione particolare. L’intarsio, invece, ha il vantaggio di durare molto nel tempo e di garantire una buona estetica ed è utile soprattutto per i denti posteriori.

Oggigiorno queste sono tecniche che rientrano nella routine e che sono effettuate in day hospital. Il chirurgo moderno con queste nuove pratiche salva denti che solo pochi anni fa erano destinati all’estrazione. Attualmente si tende a dare nuova vita a denti vacillanti grazie a nuovi supporti che diventano più forti e fissi. La cosa importante è che bisogna affidarsi a professionisti la cui competenza sia nota nel tempo.

 

Chirurgia estetica dentale oggi

L’estetica dentale sta prendendo sempre più piede, diventando quasi una moda, o un regalo da fare al diciottesimo compleanno. Come tutti gli interventi, anche quelli estetici devono essere valutati da personale specializzato che con obiettività consiglierà il paziente. È importante che qualsiasi tipo di intervento, soprattutto se si tratta di qualcosa di invasivo, sia frutto di una decisione ponderata nel tempo per non rischiare di pentirsene dopo.

 

Chirurgia estetica dentale prezzi

Segnaliamo questa pagina che offre un listino dei prezzi medi per tutti i servizi offerti da uno studio dentale, comprese le tecniche chirurgiche di estetica dentale.

 

Invisalign

 

invisalign

Il sorriso è un biglietto da visita formidabile. Vediamo come ottenerlo perfetto, senza soffrire.

L’estetica dentale fornisce due soluzioni in una: da un lato rimette apposto problemi di dentatura che creano scompensi fisici, dall’altro evita di vergognarsi, a qualsiasi età, per dover mettere un apparecchio metal in bocca.

L’incidenza della carie è diminuita negli ultimi decenni perchè una buona igiene orale ed una corretta alimentazione, associata all’uso del filo interdentale, dello spazzolino e del fluoro hanno reso possibile questo trend positivo. Il sorriso è sicuramente il miglior biglietto da visita perchè avere denti perfettamente allineati  e sani  ci permette di essere disinvolti e sicuri di se.

I tradizionali apparecchi ortodontici, a causa della loro eccessiva invasività, hanno rappresentato un limite al loro uso in quanto determinano un accumulo di placca e infiammazione gengivale. Negli ultimi anni si è diffuso un nuovo e migliore trattamento di ortognatodonzia che è l’Invisalign. Questo metodo che utilizza una innovativa tecnica di estetica non invasiva, permette di avere denti dritti e perfettamente allineati evitando apparecchi fissi e visibili.

Con Invisalign si rende possibile una vera e propria rivoluzione, in quanto abbiamo a disposizione una tipologia completamente nuova di apparecchio ortodontico, costituito da due mascherine invisibili, da applicarsi sull’arcata dentale inferiore e superiore e che devono essere portate ogni giorno per un periodo di tempo consigliato di 20 ore su 24.
Devi rimuoverle ogni volta che mangi, ma metterle e toglierle è facilissimo. Esistono infatti degli attacchi, anche questi trasparenti ed invisibili, sui quali va semplicemente “abbottonata” o “sbottonata” la mascherina, che, ovviamente, è fatta su misura e cambia col passare del tempo, man mano che i denti si ri-allineano.

Nel momento in cui tu e il tuo dentista avrete optato per un procedimento di estetica dentale che comporta l’utilizzo di Invisalign, verrà preso il calco delle tue arcate dentali ed inviato alla casa madre di Invisalign, presente negli USA, dove ti verranno inviate una serie di mascherine da cambiare a cadenza regolare, stabilita dal tecnico.
Le mascherine potrai cambiarle da solo, senza nessun problema. Anche se naturalmente dovrai essere sottoposto a delle visite periodiche per controllare che tutto vada per il verso giusto.

 

 

Cos’è Invisalign

invisalign-cosa-e

Già la parola di per sé ti aiuta: “Invisalign” riporta alla mente qualcosa di invisibile. Ed in effetti è proprio così.
Rappresenta una reale alternativa all’apparecchio ortodontico, fisso o mobile, classico, con i fili in materiale metallico. Questi apparecchi sono stati fondamentali per risolvere problemi di masticazione importanti, oltre che di estetica dentale, ma hanno anche creato non pochi problemi a chi li portava, come dolore, scomodità per la cura dell’igiene orale, oltre a problematiche di tipo sociale causate dalla scadente presentazione estetica.

L’Invisalign tratta un’ampia gamma di problemi come l’affollamento dentale o al contrario denti con spaziatura eccessiva, morso crociato e morso inverso. Questa nuova tecnica non invasiva è attuabile grazie alle notevoli evoluzioni che si sono raggiunte nel campo dell’informatica e della tecnica. Si fonda sull’utilizzo di mascherine trasparenti e quindi invisibili e di materiale plastico (allineatori) dello spessore di 1 mm. Ciò permette di riposizionare correttamente e riallineare i denti in tempi relativamente brevi.

Recandosi dal dentista dopo una approfondita visita ortodontica il medico prenderà l’impronta dell’arcata dentaria del paziente. Questa sarà inviata insieme a foto cliniche e lastre al centro Invisalign con sede negli U.S.A. Trascorsi alcuni giorni verrà inviata all’odontoiatra il ClinCheck che è la proposta terapeutica sviluppata sulla base della documentazione clinica del paziente. Tale proposta sarà  attentamente valutata e adattata alle richieste del paziente che potrà richiederne alcune modifiche prima di dare il proprio consenso finale. A consenso avvenuto vengono create le mascherine necessarie alla terapia. Questi allineatori, stampati appositamente per i denti del paziente sulla base delle impronte prese, sono rimovibili e ideati per migliorare lestetica dentale.

Quando le mascherine saranno pronte sarà cura dell’odontoiatra spiegare al paziente la loro corretta applicazione e il loro corretto uso. Queste mascherine andranno indossate per almeno 22 ore al giorno (cioè giorno e notte) e si potranno togliere solo per i pasti e nel caso in cui si  bevano bevande colorate (tè, caffè, ecc). Una volta rimosse, che è possibile fare in modo facile semplice e veloce,  possono essere conservate in un pratico contenitore che è fornito insieme alle prime mascherine. Le mascherine andranno indossate sempre dopo essersi lavati bene i denti e dopo averle sciacquate e disinfettate accuratamente. Ogni mascherina sarà portata per un periodo di 14 giorni.

Dopo queste due settimane la mascherina sarà sostituita direttamente dal paziente che seguirà la numerazione riportata sulla confezione di ciascuna di esse. I controlli che saranno all’inizio della terapia più frequenti, perchè servono a monitorare l’avvio e lo sviluppo della terapia ortodontica, saranno in seguito meno frequenti. Al termine, per fissare il risultato ottenuto, si procederà alla stabilizzazione mediante l’utilizzo di mascherine da portare esclusivamente la notte.

 

 

studio-falchetti-iori-invisalign

Il prezzo di tale nuova tecnica presso lo studio Falchetti ad esempio parte dai 3.500 € e varia a seconda delle difficoltà che presenta la patologia del singolo cliente. A garanzia dello Studio Falchetti vi sono numerose recensioni di clienti che hanno già utilizzato il metodo Invisalign e che esprimono massima soddisfazione per i risultati ottenuti e per la professionalità dimostrata dai medici odontoiatri.

 

Chi usa Invisalign

invisalign-funziona

Dall’età adolescenziale in poi, si può cominciare ad usare Invisalign, con delle modalità differenti a seconda dei casi.

Se i denti sono già completamente erotti, l’apparecchio è lo stesso utilizzato dagli adulti.
Negli altri casi esiste Invisalign Teen che segue lo stesso protocollo, ma con alcuni dettagli in più.

Da adulti, se scegliamo di usare Invisalign sappiamo quanto tempo dovremmo portarlo e, con buona approssimazione, lo faremo. Nel modello per i più piccoli sono previsti degli indicatori blu posizioni sulla mascherina, che cambiano colore fino a diventare trasparenti in base al tempo di utilizzo.
Teniamo anche conto del fatto che canini, secondi premolari e secondi molari potrebbero non essere ancora spuntati, per questo si costruisce la mascherina invisalign in modo da non ostacolarli, anzi facilitarne l’uscita.

Da ultimo, nel kit iniziale sono presenti anche 6 aligner (i bottoni) sostitutivi nel caso alcuni dovessero rompersi.

 

Invisalign quando si usa, quando non si può usare

Invisalign riesce a risolvere una vasta gamma di problemi di allineamento dei denti e quindi è indicato per tutti quelli che hanno problemi di:

  • Affollamento Dentale;

  • Denti con Spaziatura Eccessiva;

  • Morso Crociato;

  • Morso Profondo;

  • Morso Inverso.
     

Ovviamente ognuna di queste patologie va trattata in modo diverso e approfondita nello specifico, caso per caso con un professionista.

In linea generale non ci sono ostacoli all’uso di Invisalign ma ci sono casi particolari che vanno valutati come a sé stanti, per esempio se si è in presenza di problematiche dell’articolazione temporo-mandibolare oppure se ci sono molti ponti.

 

 

Dove viene prodotto Invisalign

align-tecnology

Invisalign è stato progettato negli USA e viene prodotto dalla Align Technology, una multinazionale che ha fatto la sua entrata nel mercato dal 1997.
Non tutti i dentisti sono in grado di proporti l’utilizzo di Invisalign, anche perché è necessario partecipare ad un corso di formazione prima di poter ottenere la certificazione al sistema Invisalign.
Se sei interessato e vuoi capire se qualche dentista nei tuoi dintorni utilizza queste mascherine, puoi consultare l’elenco dei Medici Certificati all’interno del sito ufficiale di Invisalign (se abitate a Roma, ad esempio, potete rivolgervi a questo
dentista certificato invisalign).

 

Invisalign: quando si vedono i primi risultati?

Non è possibile stabilire in maniera generica i tempi di risoluzione dei disallineamenti, perché ci sono molti fattori che li influenzano.

Per prima cosa, ovviamente, la gravità della situazione. Poi la reazione delle arcate dentali, che non è identica da persona a persona. E anche il monte ore in cui si indossa Invisaling nel corso di una giornata.
Le mascherine vanno cambiate ogni 3/6 settimane, perché questo è il tempo stimato per apprezzabili movimenti dei denti.
Ma se vuoi avere un conteggio preciso delle tempistiche, l’unica soluzione è fare un consulto preliminare.

 

Invisalign, consigli per l’uso

invisalign-pulizia-con-spazzolino

Che non ci si possa mangiare, te lo abbiamo detto all’inizio. Ma non è questa l’unica domanda di uso comune: ci possiamo chiedere che cosa si può bere indossando Invisalign, come deve essere pulito, quali attenzioni bisogna avere.
La cosa migliore da fare, sarebbe toglierlo ogni volta che si beve, tranne l’acqua. In teoria dovremmo toglierlo ogni volta che beviamo caffè, bevande colorate, alcool. E’ una cosa però piuttosto scomoda, tanto che su diversi forum c’è chi confessa di concedersi qualche strappo alla regola, senza conseguenze.

Di certo, è consigliato evitare di berci bevande calde. Una volta fatto il tuo pasto o la tua bevuta, devi subito rimettere Invisalign, bisogna quindi portare sempre con sé uno spazzolino da denti ed un buon dentifricio per potersi lavare e magari anche del filo interdentale.
Per quanto riguarda invece la pulizia di Invisalign di per sé, è sufficiente metterlo sotto l’acqua corrente e spazzolarlo con spazzolino da denti e dentifricio o sapone neutro.

Apparecchio per i denti: costi

 

Costi degli apparecchi fissi e mobili

apparecchio-denti-costi

Prima di parlare del costo dell'apparecchio ortodontico dobbiamo far presente che il compenso dell'odontoiatra non è solo il costo dell'apparecchio, ma il costo di tutta la terapia necessaria. Prima di definire il tipo di apparecchio c'è da fare la diagnosi, la programmazione dell'intervento, lo studio progettuale che va aggiornato durante tutta la terapia e le visite periodiche di controllo (in genere mensili). Normalmente la prima visita servirà a definire il tipo di apparecchio da utilizzare. Parlando del costo della terapia questa varierà a seconda del tipo di apparecchio ritenuto dall'odontoiatra necessario e dalla difficoltà del problema ortodontico. Le più costose sono quelle che utilizzano apparecchi invisibili. L'apparecchio fisso classico in metallo costa meno e si utilizza nei bambini, nei giovani e nei casi complessi degli adulti. L'apparecchio invisibile si può utilizzare solo se sono ben erotti tutti i denti permanenti. Iniziamo a trattare il prezzo dell'apparecchio del tipo invisibile.

 

 

Apparecchio invisibile a mascherine

Il costo è superiore o alle volte paragonabile all'apparecchio fisso tradizionale. Il costo varia a seconda della difficoltà che presenta il problema ortodontico e possono in genere dividersi in 3 casi:

- caso che non presenta grosse difficoltà. La terapia ha durata dagli 8  ai 10 mesi. Il costo si aggira tra i 2000 € ai 3000 €;

- caso di media difficoltà. La terapia ha durata dai 12 ai 20 mesi. Il costo si aggira tra 3500 € ai 4500 €;

- caso complesso. La terapia ha durata dai 24 mesi in poi. Il costo varia dai 4500 € ai 6000 €. Tuttavia nei casi veramente complessi è   preferibile la metodica dell'ortodonzia linguale perchè con le mascherine non si possono ottenere grandi spostamenti.

 

Apparecchio invisibile linguale

L'ortodonzia linguale consiste nell'incollare gli attacchi metallici sulla superficie linguale dei denti, cioè dalla parte interna del dente. Questo è l'unico trattamento ortodontico veramente invisibile. Per questa metodica si usano computer e robot che modellano gli archi in modo perfetto e così è possibile trattare tutte le problematiche anche le complesse in modo confortevole e preciso. Solo all'inizio del trattamento si potranno avere fastidi che tuttavia passano del tutto nel giro di 2 o 3 settimane. I costi oscillano dai 2000 € in un caso semplice (per esempio solo degli incisivi inferiori) ai 5000 € di un caso medio per finire agli 8000 € per un caso complesso.

 

 

Apparecchio fisso classico

Tale apparecchio è il più versatile perchè permette lo spostamento dei denti in tutti i piani dello spazio e per spostamenti di grandi distanze. Si utilizza nei bambini più grandicelli, giovani e nei casi complessi dell'adulto. La durata varia da qualche mese ai 2 /3 anni. I controlli durante la terapia si faranno ogni 2 o 3 settimane. Il costo varia dai 2000 ai 4000 €. L'apparecchio fisso con attacchi in ceramica ha costi mediamente superiori.

 

Apparecchio dei denti e detrazione fiscale

Concludendo se il bilancio familiare non permette la cura il problema sarà rimandato ad una fase successiva probabilmente con aggravio della situazione ortodontica. Se si decide di intervenire è consigliabile non farsi attrarre da offerte che sembrano molto vantaggiose ma che si dimostreranno inefficaci rispetto alla riuscita del trattamento.

E' preferibile spendere un po' di più ma mettersi nelle mani di un esperto odontoiatra che garantirà la buona risoluzione del problema che affligge il paziente.
Inoltre è opportuno ricordare che il costo della terapia ortodontica si può detrarre dalla dichiarazione dei redditi.